News

‪#‎noaibotti‬

Aldo Ribecco | 23 Dicembre 2015

Festeggiamo il Capodanno nel rispetto altrui, dei nostri vicini e dei nostri amici a 4 zampe.

Social Network


0 commenti

L’avvicinarsi del Capodanno rappresenta per gli animali di affezione un momento di stordimento e paura: i bottiRumori forti, improvvisi e ripetuti sono la causa di numerosi decessi ogni anno nella specie canina.

Il fragore di petardi, fuochi d'artificio e botti scatena negli animali una naturale reazione di spavento che li porta frequentemente a perdere l'orientamento, esponendoli così al rischio di smarrimento o investimento da automobili. 

Noi abbiamo una finestra uditiva compresa tra le frequenze denominate infrasuoni (al di sotto dei 16 hertz) e quelle denominate ultrasuoni (al di sopra dei 15.000 hertz), il cane invece percepisce fino a 60.000 hertz e il gatto fino a 70.000. 

Il cane è in grado di udire frequenze superiori alle 80 mila vibrazioni al secondo, la sua sensibilità uditiva è talmente alta che i botti gli causano un vero e proprio dolore.

Gli effetti sui cani sono molteplici e conducono a differenti problemi psico-fisici (urinazione o defecazione incontrollate, paura, disorientamento, incapacità di riconoscere il padrone, ferimento con il guinzaglio). 

Sono molteplici le campagne presenti nei social per evitare l'insorgenza di queste ed altre problematiche nei nostri amici a 4 zampe. 

Festeggiamo il Capodanno nel rispetto altrui, dei nostri vicini e dei nostri amici a 4 zampe.

Per maggiori informazioni visita la pagina facebook dell'iniziativa 


I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni